Mondo


Scoperto nuovo serpente marino velenoso in Australia

Scoperto nuovo serpente marino velenoso in Australia
E’ stata scoperta nel Golfo di Carpentaria,in Australia la nuova specie di serpente marino velenoso battezzato “Hydrophis donaldi”. Non è una novità che un altro degli animali velenosi al mondo venga scoperto a largo dell’Australia settentrionale, nota infatti per ospitare molte delle creature più pericolose che esistano. A differenza delle altre specie di serpenti marini, il nuovo esemplare ha una particolare caratteristica, quella di essere ricoperto per intero da scaglie spinose mentre per ora eravamo a conoscenza solo di esemplari con scaglie spinose nella parte del ventre.

La scoperta è stata condotta da alcuni studiosi della University of Adelaide,di cui l’ecologo Kanishka Ukuwela ne è il responsabile e della University of Brisbane,di cui uno dei co-autori, Bryan Fry, afferma di trovarsi di fronte ad una specie da caratteristiche uniche, differente da ogni altro tipo di serpente marino mai visto.

I nove esemplari sono stati raccolti tutti sui fondali rocciosi del Golfo di Carpentaria,un tipo di habitat che a seconda degli studiosi potrebbe spiegare la caratteristica unica della specie,anche se affermano che non è ancora possibile determinare il perchè dell’evoluzione delle scaglie spinose e a che cosa servino.

Ukuwela sostiene che uno dei motivi per cui ancora non era stato trovato può essere dato dal fatto che è una specie che vive in un ambiente costiero non frequentato dai pescatori mentre molti serpenti marini australiani vivono in mare aperto e spesso vengono catturati dalle reti per la pesca di gamberi.

Per ora sappiamo solo che è velenoso e potenzialmente pericoloso per l’uomo,ma Fry afferma che è impossibile osservarlo in natura per studiarne il comportamento,fare approfondimenti e delle ricerche,in quanto le acque sono molto torbibe,ma sopratutto affollate da alcuni dei predatori più letali che le acque australiane ospitano e di conseguenza,l’aspettativa di vita una volta immersi si limiterebbe a minuti.

06 marzo 2012

Giorgia Rella

Tag

nuovo

serpente

marino

velenoso

australia

Che ne pensi?