Curiosita'


Il riscaldamento globale sveglia gli orsi in anticipo

Il riscaldamento globale sveglia gli orsi in anticipo
Tra gli effetti collaterali del riscaldamento globale c’è anche quello del risveglio in anticipo di alcuni animali dal letargo. Tra questi ci sono gli orsi dello Utah, chiamati anche orsi neri, che a causa del caldo anomalo sono stati svegliati già a metà febbraio, in anticipo di un mese.

Usciti dalle tane, però, i poveri animali non hanno trovato cibo, poiché per le piante e gli insetti di cui si nutrono dovranno aspettare ancora qualche settimana.
Sono stati alcuni ricercatori del Dipartimento di Risorse Naturali dello Utah a trovare le tane già vuote,  una scoperta allarmante, dal momento che questi orsi, senza cibo sufficiente, potrebbero costituire un serio pericolo per l’uomo. L’unico cibo su cui possono contare sono le ghiande, un ben misero pasto per un orso che sta perdendo le sue riserve di grasso invernale, e che rischia così di indebolirsi.

Inoltre, il risveglio anticipato degli orsi ne ha impedito il loro censimento annuale, che viene effettuato tra febbraio e marzo, periodo in cui dovrebbero essere ancora assopiti nelle loro tane, e quindi più facilmente avvicinabili. Quest’anno, invece, i ricercatori si sono trovati in seria difficoltà a causa degli esemplari già svegli e affamati che in loro hanno visto del facile cibo a portata di bocca. Per fortuna nessuno è stato aggredito, ma l’allarme persiste.

19 aprile 2015

Silvia Cortese

Tag

orsi

letatgo

risveglio

Che ne pensi?