Curiosita'


Api: perchè muoiono dopo l'attacco?

Api: perchè muoiono dopo l'attacco?
Sarebbe di natura fisiologica ed evolutiva il motivo per cui le api, dopo aver punto, muoiono.
Come ben sappiamo è il pungiglione ad effettuare il lavoro portante, l'avvelenamento. Il meccanismo è semplice: il pungiglione dell'insetto è dotato di uncini che, una volta entrati nella pelle della vittima, vengono utilizzati per ancorarlo alla preda. Dove sta la particolarità? Il pungiglione, collegato all'apparato digerente dell' ape, resta insinuato nella cute della vittima assieme alla parte finale dell'apparato stesso. Quando l'insetto vola via, muore. Nonostante ciò, l'iniezione di veleno persiste anche dopo il distacco fisico dell'insetto, grazie alla continua contrazione della muscolatura delle ghiandole velenifere.
Inoltre questo mortale funzionamento trova la sua importanza da un punto di vista evolutivo: sarebbero le api operaie, impossibilitate alla riproduzione, a pungere il nemico. E' a loro che si deve la difesa dell'intera comunità, a differenza dell' ape regina e fuchi impegnati nella riproduzione.

24 aprile 2015

Gabriella Delvecchio

Tag

ape operaia

morte

evoluzione

Che ne pensi?