Curiosita'


Il più grande roditore del mondo è il capibara!

Il più grande roditore del mondo è il capibara!
A chi lo vede per la prima volta verrà subito in mente un topo, un gigantesco topo senza coda.Il Capibara (capybara) è il più grande roditore vivente del mondo. Vive in aree con clima tropicale, in particolare nelle zone di Panama e Sud America. Riceve nomi diversi a seconda del paese e della lingua: Capivara, Poncho, Capincho, Piro-Piro. Il nome più comune è Capibara, nome scientifico Hydrochaeris, che significa “maiale d’acqua” o in Guaranì “señor de la hierba”. L’erba appunto è il suo principale nutrimento, insieme alle piante acquatiche e nel caso entri in contatto con le piantagioni delle popolazioni locali, non disdegna la canna da zucchero e il mais.

E’ un animale molto socievole, protettivo verso le femmine e loro prole e dall’aspetto buffo e tenero. La testa larga presenta occhi piccoli ai lati, orecchie e narici piccole e rotonde. Il musone è squadrato con labbro superiore leporino, il corpo, la cui lunghezza varia da 1 a 1,5 mt., è forte e tubolare, coperto da un pelo ruvido e duro che si dirada in prossimità del capo. Per evitare le scottature sguazza nel fango per ore. Gli arti corti, al garrese può misurare dai 50 ai 65 cm, presentano zampe leggermente palmate perché il Capibara ama nuotare. La sua attività principale è fare il bagno e immergersi nelle acque dei fiumi o dei laghi, nuotare e riposarsi.

Il suo carattere tranquillo e mansueto gli permette di convivere in branchi, sempre vicino a corsi d’acqua e vasti banchi di cespugli. Durante il giorno è disteso tra le piante acquatiche e al crepuscolo può rimanere per ore a fissare le acque del fiume.

Alcune popolazioni locali lo adottano come animale domestico.Il Capibara si affeziona all’uomo. Se riceve attenzioni, ma soprattutto la possibilità di sguazzare nell’acqua, può diventare un amico fedele.

In questo video viene mostrato il carattere pacifico del Capibara, capace di convivere anche con altre specie animali.

23 giugno 2015

Alessia Alberici

Tag

#roditori

#capibara

Che ne pensi?