News


Durante il recupero della concordia...

Durante il recupero della concordia...
Procede a Grosseto il purtroppo famoso processo Costa, e procedono anche i lavori di recupero del relitto, durante i quali i sommozzatori, qualche giorno fa, si sono imbattuti in una bella sorpresa.

In un avvallamento tra gli scogli è stata ritrovata una colonia della rara pinna nobilis, la più grande varietà di cozze.

Gli esemplari, circa 150, misuravano all'incirca 80 cm, secondo gli esperti devono avere almeno 20 anni per raggiungere tale lunghezza, mentre alla fine della loro vita possono arrivare fino a 1metro di lunghezza.

I molluschi sono stati tempestivamente rimossi dalle coste dell'Isola del Giglio, e portati in un'area marina protetta, essendo una specie in via d'estinzione, sia per lo smog sia per le crudeli manie dei collezionisti.

30 ottobre 2012

Giulia Gestri

Tag

molluschi

cozza

animali protetti

ritrovamento

costa concordia

isola del giglio

Guarda le foto

gallery fotografica
gallery fotografica
gallery fotografica
gallery fotografica
gallery fotografica

Che ne pensi?