News


Il caffè della crudeltà

Il caffè della crudeltà
Bere un buon caffè è un innocuo piacere che amano in molti, ma in alcuni casi può condurre a un'atrocità.

È il Guardian a dare l'allarme, denunciando le modalità di produzione del Kopi Luwak, il caffè più pregiato al mondo. Per ottenere questa bevanda, vengono utilizzati chicchi di caffè parzialmente digeriti dallo zibetto asiatico, che acquistano così una sorta di tostatura caramellata. Ciò è ignobile se si pensa che lo zibetto in realtà è un animale onnivoro, costretto a cibarsi solo di chicchi di caffè.

La situazione è peggiorata con il film del 2007 "Non è mai troppo tardi" che ha fatto conoscere questa tipologia di caffè e la produzione ne è assai aumentata.

Chris Shepherd dell' Ong Traffic ha sottolineato come, quando si è passati da produzione artigianale a business internazionale, le condizioni di allevamento degli animali sono paggiorate, poichè vengono adottate tecniche simili a quelle per l'allevamento intensivo dei polli e la situazione è fuori controllo.

Tutta questa crudeltà perché c'è chi spende fino a 90 euro per una tazzina fumante!

27 novembre 2012

Giulia Gestri

Tag

caffè

zibetto asiatico

sfruttamento

Che ne pensi?