Scienza


Il cane, migliore amico dell'uomo da 32.000 anni

Il cane, migliore amico dell'uomo da 32.000 anni

Una recente ricerca pubblicata su Nature Communications ha rivelato che l'uomo e il cane sono compagni da circa 32.000 anni. I ricercatori, confrontando il genoma di diverse razze canine e del lupo, sono riusciti a risalire al periodo in cui il cane avrebbe iniziato a differenziarsi dal lupo, per intraprendere un percorso evolutivo che lo ha portato ad assumere le caratteristiche attuali. È noto da tempo che il cane si sia evoluto dal lupo principalmente per il processo di domesticazione operato dall'uomo, il quale prediligeva gli esemplari che meglio si adattavano alle sue necessità. Ma quello che ancora si ignorava è che l'uomo, per certi aspetti, si è evoluto insieme al cane. I ricercatori hanno infatti osservato un certo numero di geni comuni alle due specie che hanno avuto una rapida evoluzione, geni riguardanti in particolare i processi digestivi, il metabolismo e i meccanismi neurologici. Questa scoperta ha rivelato uno stretto parallelismo tra evoluzione umana e canina che sarebbe dovuto, secondo gli autori della ricerca, alle reciproche interazioni e all'ambiente comune condiviso durante le varie fasi del processo di domesticazione.

17 novembre 2013

Ignazio S Piras

Tag

Evoluzione

Cane domestico

Genoma

DNA

Domesticazione

Che ne pensi?