News


Rischio sordità per le Balenottere

Rischio sordità per le Balenottere
Nel fondo degli oceani, dove la luce non arriva, le balene hanno un potente strumento per orientarsi, un udito sopraffino, necessario in un mondo di silenzio assoluto.
"Che pace, che silenzio, che pace!" scriveva Jules Verne in Ventimila leghe sotto i mari.
Ma non è più così.

L'allarme è stato lanciato dalla Noaa, National Oceanic and Atmospheric Administration, che ha diffuso una mappa per far vedere come si sente in fondo la mare. Al naturale blu è stato sostituito un irreale arancione, per sottolineare le zone di maggior inquinamento acustico; il risultato è impressionante.

Nel frattempo, le povere balenottere diventano sorde; 250mila esemplari hanno perso così il loro naturale orienamento.
Esercitazioni militari, trivellamenti, rotte commerciali, tutti fattori che influenzano questo frastumo sottmarino dei tempi moderni.
L'America, principale causa di ciò, ha promosso due leggi per limitare l'inquinamento acustico, l'Endangered Species Act e la Marine Mammal Protectio Act, ma non sembrano dare buoni frutti, anche perché tutto ciò che riguarda il militare non si tocca.
Intanto il rumore rimane subacqueo e delle balene sorde (quasi) nessuno ne parla.

20 dicembre 2012

Giulia Gestri

Tag

balenottere

sordità

Che ne pensi?